Skip to main content

Estetica Genitale

La chirurgia estetica genitale è un campo in crescita della chirurgia plastica che mira a migliorare l’aspetto dei genitali. Questo tipo di chirurgia può aiutare i pazienti a sentirsi più sicuri e a proprio agio con i loro corpi, affrontando le preoccupazioni circa le dimensioni, la forma e la simmetria dell’area genitale.

Quali sono i diversi tipi di chirurgia estetica genitale?

Labioplastica: Questa procedura chirurgica comporta la riduzione delle piccole labbra, le labbra interne della vulva. La labioplastica può essere eseguita per correggere l’asimmetria, ridurre la lunghezza delle piccole labbra e alleviare il disagio durante l’attività fisica o il rapporto sessuale.

Vaginoplastica: questa procedura chirurgica comporta il serraggio e la riparazione del canale vaginale, in genere dopo il parto o a causa di cambiamenti legati all’età. La vaginoplastica può migliorare la soddisfazione sessuale e alleviare il disagio durante il rapporto sessuale.

Riduzione del cappuccio clitorideo: Questa procedura chirurgica comporta la riduzione delle dimensioni del cappuccio clitorideo, la pelle che copre il clitoride. La riduzione del cappuccio clitorideo può migliorare la sensazione sessuale e aiutare le donne a raggiungere l’orgasmo più facilmente.

Monsplastica: Questa procedura chirurgica comporta la riduzione del grasso in eccesso o della pelle nel mons pubis, il tumulo di tessuto sopra l’osso pubico. La monoplastica può migliorare l’aspetto dell’area pubica e ridurre il disagio durante l’attività fisica.

Contacter

    Chi è un buon candidato per la chirurgia estetica genitale?

    I buoni candidati per la chirurgia estetica genitale includono donne che sono insoddisfatte dell’aspetto dei loro genitali, provano disagio durante l’attività fisica o il rapporto sessuale o hanno problemi funzionali legati al parto o all’invecchiamento. È importante che i pazienti abbiano aspettative realistiche sui risultati della procedura e siano in buona salute generale.

    Cosa succede durante la chirurgia estetica genitale?

    La chirurgia estetica genitale viene in genere eseguita in anestesia generale e può richiedere diverse ore, a seconda dell’estensione della procedura. Durante l’intervento chirurgico, il chirurgo farà incisioni e rimuoverà il tessuto o la pelle in eccesso, rimodellerà i genitali e suturerà le incisioni chiuse.

    Dopo l’intervento chirurgico, i pazienti possono avvertire gonfiore, lividi e disagio, ma questi sintomi in genere regrediscono entro poche settimane. È importante che i pazienti evitino attività faticose e rapporti sessuali per diverse settimane dopo l’intervento chirurgico per consentire all’area di guarire correttamente.

    Quali sono i benefici della chirurgia estetica genitale?

    La chirurgia estetica genitale offre numerosi vantaggi per le donne, tra cui:
    Miglioramento dell’aspetto dei genitali, con conseguente aumento della fiducia in se stessi e dell’autostima.
    Alleviamento del disagio fisico durante l’attività fisica o il rapporto sessuale.
    Miglioramento della soddisfazione sessuale e capacità di raggiungere l’orgasmo più facilmente.
    Correzione di problemi funzionali legati al parto o all’invecchiamento.

    Risultati duraturi, con la maggior parte dei pazienti che sperimentano un miglioramento significativo nell’aspetto e nella funzione dei loro genitali che dura per molti anni.

    Se stai prendendo in considerazione la chirurgia estetica genitale, è essenziale programmare una consultazione con uno dei nostri chirurghi plastici certificati per discutere le tue opzioni e determinare se la procedura è giusta per te.

    Cosa posso aspettarmi durante il periodo di recupero?

    Quali sono i rischi associati alla chirurgia estetica genitale?

    Open chat
    Hello Dear Patient,

    Start Your Free Consultation Here!
    This site is registered on wpml.org as a development site.